>Una nuova ricerca per l’energia oscura comincia

>

Il tentativo più ambizioso di ricostruire la storia dell’universo ha visto ‘prima luce.’ Il Barione oscillazione spettroscopiche Survey (BOSS), una parte della Sloan Digital Sky Survey III (SDSS-III), ha preso il suo primo dati astronomici, la notte del 14-15 settembre, dopo anni di preparativi.

Quella notte, gli astronomi hanno utilizzato la Fondazione Sloan-telescopio di 2,5 metri di Apache Point Observatory in New Mexico per misurare gli spettri di un migliaio di galassie e quasar, iniziando così una ricerca per poi raccogliere spettri per 1,4 milioni di galassie e quasar 160.000 da 2014.

‘I dati da BOSS sarà il migliore mai ottenuto sulla struttura a grande scala dell’universo’, ha detto David Schlegel del US Department of Energy’s Lawrence Berkeley National Laboratory (Berkeley Lab), il Principal Investigator del BOSS. BOSS utilizza il telescopio stesso come l’originale Sloan Digital Sky Survey, ma dotato di nuove, spettrografi appositamente costruita per misurare gli spettri.

‘Il nuovo spettrografi sono molto più efficienti in luce infrarossa’, ha spiegato Natalie Roe del Berkeley Lab, lo scienziato strumento di BOSS. ‘La luce emessa da galassie lontane arriva sulla Terra, come la luce a infrarossi, per cui questi spettrografi miglioramento sono in grado di guardare molto più indietro nel tempo.’

La capacità di guardare più indietro nel tempo è importante nel permettere BOSS per sfruttare una caratteristica nell’universo chiamato ‘oscillazioni barionico.’ Oscillazioni Barione iniziato quando le onde di pressione viaggiato attraverso l’universo inizi.

‘Come le onde sonore che passa attraverso l’aria, le onde spingono alcuni della questione avvicinare mentre viaggiano’ detto Nikhil Padmanabhan, un ricercatore capo che ha recentemente spostato da Berkeley Lab alla Yale University.

‘Nell’universo primordiale, queste onde si muovevano alla metà della velocità della luce, ma quando l’universo era solo poche centinaia di migliaia di anni, l’universo è raffreddata abbastanza per fermare le onde, lasciando una firma 500 milioni anni luce di lunghezza.’

‘Possiamo vedere queste onde congelati nella distribuzione delle galassie oggi’, ha detto Daniel Eisenstein della University of Arizona, il direttore della SDSS-III. ‘Misurando la lunghezza delle oscillazioni dei barioni, siamo in grado di determinare come l’energia oscura ha colpito la storia di espansione dell’universo. Che a sua volta, ci aiuta a capire che cosa l’energia oscura potrebbe essere. ‘

‘Oscillazioni barionico Studiare è un metodo interessante per misurare l’energia oscura in un modo che è complementare alle tecniche in cosmologia supernova’, ha detto Kyle Dawson dell’Università dello Utah, che sta conducendo messa in servizio della BOSS. ‘Misurazioni galassia BOSS sarà un rivoluzionario set di dati che fornirà pienamente in luce l’Universo’, ha aggiunto Martin White di Berkeley Lab, scienziato BOSS per un sondaggio.

I primi dati BOSS furono adottate dopo molte notti di nuvole e pioggia. I primi dati provenienti da una regione di cielo nella costellazione dell’Acquario, causando un membro del team Nic Ross di scherzare che la luce BOSS segnato il primo ‘alba dell’Età dell’Acquario’, dopo il famoso 60’s song by 5a Dimensione. Nic ha appena aderito al Berkeley Lab presso la Pennsylvania State University e note, ‘Sembra che io sono in una frenetica molto, ma estremamente eccitante primo mese sul posto di lavoro.’

Il spettrografi BOSS collaborerà con oltre duemila piastre di metallo di grandi dimensioni che sono collocati al piano focale del telescopio; queste tavole si sono esercitati con le posizioni precise di quasi due milioni di oggetti nel cielo del nord. Fibre ottiche collegato a un migliaio di piccoli fori in ciascuna di queste ‘targhe plug’ portare la luce di ogni galassia o quasar osservati per spettrografi nuovo capo.

L’utilizzo di questi piatti spina per la prima immagine di luce deve essere stato facile, ma non abbastanza spegnere la astronomi modo pianificato. ‘Nel nostro primo test immagini, sembrava che avevamo appena preso spettri provenienti da tutto casuale,’ Schlegel ha detto. Dopo alcuni capelli tirare, il problema si è rivelato semplice. ‘Dopo aver girato i segni più e meno nel programma, tutto ha funzionato alla perfezione.’

La prima release pubblica di dati da SDSS-III è prevista per dicembre 2010, sotto l’occhio vigile di Mike Blanton presso la New York University. ‘Making alta qualità dei dati astronomici a disposizione di tutti sul web continua a rivoluzionare la scienza astronomica e l’istruzione, sfruttando il talento del nostro team e non solo, ma di tutti gli astronomi e anche il pubblico in generale.’ Mike spiega che i dati originali SDSS è già stato utilizzato da altri in migliaia di documenti di ricerca.

‘Questo dimostra l’eredità della SDSS, una delle indagini più produttivo astronomiche mai intrapreso’, ha detto Jim Gunn dell’Università di Princeton, che verrà assegnato questo mese la Medaglia Nazionale per la Scienza dal presidente Obama per il suo lavoro pionieristico con la SDSS originale.

‘La leadership di questa nuova generazione della SDSS è passato a giovani scienziati che hanno fatto la maggior parte del duro lavoro in SDSS I e II, e hanno fatto un ottimo lavoro, presto e bene. Bravo! ‘

Fonte: University of Portsmouth

Science Centric | 2 Ottobre, 2009 10:20 GMT

Annunci