>Fine di un’era: nuova sentenza decide i confini della storia della Terra: Il nuovo confine di 2,6 milioni di anni

>Science Centric | 22 settembre 2009 13:35 GMT
Dopo decenni di dibattito e quattro anni di indagine da parte di un organismo internazionale di scienziati della terra, ha formalmente accettato di spostare le date limite per l’età preistorica quaternario da 800.000 anni, riporta il Journal of Quaternary Science.

La decisione è stata presa dalla Commissione internazionale per la Stratigrafia (ICS), l’autorità per le scienze geologiche, che ha agito per fine a decenni di polemiche da parte formalmente dichiara al termine del periodo quaternario, che riguarda sia l’età del ghiaccio e il momento l’uomo primitivo ha cominciato ad utilizzare strumenti.

Nel 18 ° secolo la storia della Terra è stata suddivisa in quattro epoche, primario, secondario, terziario e quaternario.
Anche se i primi due sono stati rinominati Paleozoico e Mesozoico, rispettivamente, gli altri due sono rimasti in uso da parte degli scienziati per più di 150 anni.
Vi è stato un prolungato dibattito sulla posizione e lo status del Quaternario nella scala di tempo geologico e gli intervalli di tempo che rappresenta.

‘Da tempo è stato concordato che il limite del periodo quaternario dovrebbe essere messo al primo segno del clima globale di raffreddamento,’ ha dichiarato il professor Philip Gibbard. ‘Quello che abbiamo ottenuto è la definizione del limite del Quaternario riconosciuti a livello internazionale e punto fisso che rappresenta un evento naturale, l’inizio delle ere glaciali su scala globale’.

L apolemica su quando esattamente il periodo quaternario cominciò, ha imperversato per decenni, con i tentativi nel 1948 e nel 1983 per definire l’epoca.
Nel 1983 il limite è stato fissato a 1,8 milioni di anni, una decisione che ha suscitato discussioni sull’argomento all’interno della comunità scientifica, come questo punto non era un ‘confine naturale’ e non ha avuto particolare importanza geologica.

Fino ad ora è stato largamente avvertita all’interno della comunità scientifica che il limite dovrebbe essere riportato in precedenza, in un momento di grande cambiamento del sistema Terra-clima.

‘Per ragioni pratiche, tali delimitazioni dovrebbero idealmente essere rese il più semplice possibile e identificare in tutto il mondo.
Il nuovo confine di 2,6 milioni di anni è proprio questo ‘, ha concluso Gibbard’, quindi siamo lieti finalmente a raggiungere il nostro obiettivo di eliminare il limite a questo punto precedente. ‘

‘La decisione è molto importante per la comunità scientifica che operano nel settore’, ha detto il professor Chris Journal Editor Caseldine. ‘Essa ci offre un punto nel tempo geologico, quando effettivamente si muoveva in un epoca climatiche riconoscibile simile a quella presente geologico.’

Fonte: Wiley-Blackwell

Annunci