>Mouse Con ‘umanizzato Versione’ del linguaggio umano Gene Fornisce indicazioni per lo sviluppo della lingua

>ScienceDaily (24 giugno 2009) –
Gli scienziati del tedesco Mouse Clinica Helmholtz Zentrum München hanno dato un importante contributo alla comprensione del linguaggio umano sviluppo. Utilizzando un metodo di screening, che ha studiato un mouse trasportare un modello “umanizzato versione” di un gene chiave associate con il linguaggio umano.
n il cervello dei topi i ricercatori hanno trovato alterazioni che possono essere strettamente legato al discorso di lingua e di sviluppo. La loro analisi comprende una parte di uno studio internazionale condotto dal Max Planck Institute di Lipsia per Antropologia Evoluzionistica. I risultati sono stati pubblicati in questo numero della rivista Cell..

Gli scienziati del tedesco Mouse Clinica Helmholtz Zentrum München hanno generato e analizzato un mouse modello in cui le parti del Foxp2 geni umani sono stati introdotti. Foxp2 è conosciuto per essere un gene chiave per la lingua. Poiché l’uomo e scimpanzé linee divergenti, solo minime alterazioni genetiche si sono verificati, anche con riferimento al mouse: Le modifiche, come ipotizzato gli scienziati, sono strettamente connessi con la parola e le capacità linguistiche. Tuttavia, la prova su un livello funzionale è mancato fino ad ora.

Il Helmholtz scienziati in tedesco Mouse Clinica completa analisi condotta per chiarire quali organi sono influenzati da un gene – in questo caso la Foxp2 gene. “È raro che un gene di avere solo una funzione”, ha spiegato il professor Martin Hrabé de Angelis, direttore della Clinica Mouse tedesco. Questo è il motivo per cui un approccio di ricerca, come quella del tedesco Mouse Clinica è così cruciale – al fine di garantire che le funzioni del gene può essere identificata nel topo fenotipo.

Lo studio del Foxp2 topi è stata finanziata nell’ambito di applicazione del National Genome Research Network (NGFN). Come con ogni stirpe mouse studiato in tedesco Mouse Clinica, la Helmholtz scienziati Foxp2 analizzato i topi da screening per più di 300 parametri, compresa la capacità di vedere e sentire, la densità ossea, importanti funzioni metaboliche e di una serie di funzioni neurologiche. Il topo umanizzato Foxp2 trasportano il gene che non ha mostrato anomalie fisiologiche. Tuttavia, i test hanno evidenziato un comportamento alterato comportamento esplorativo e ridotta circolazione attività – sia il punto di risultati alterati funzioni cerebrali. Ulteriori indagini effettuate dalla colleghi a Lipsia sostenuto e confermato i risultati.

In una seconda fase di ulteriore sostegno di tale ipotesi, il Helmholtz scienziati analizzato le eterozigoti knockout modello murino in cui di solito uno dei due copie del gene è Foxp2 mancanti. Tale perdita comporta gravi cambiamenti: la capacità dei topi di ascoltare e imparare è diminuita in confronto ai loro sani littermates, hanno meno grasso e più muscoli, e si mangia di più e consumano più energia. Inoltre, essi hanno modificato i parametri del sangue.

“Siamo stati in grado di dimostrare che il gene è Foxp2 notevole influenza sui vari sistemi di organi,” Martin Hrabé de Angelis ha detto. “La nostra ricerca supporta l’ipotesi dei nostri colleghi di Lipsia, in particolare queste alterazioni nel cervello sono state la fase evolutiva che l’uomo ha il vantaggio di parola e di lingua”. Inoltre, il coinvolgimento delle Hrabé de Angelis nel team di Lipsia studio dimostra l’utilità del tedesco Mouse Clinica. Solo attraverso un’ampia base, analisi scienziati possono riconoscere anche inattesi effetti di difetti genetici e quindi individuare le funzioni aggiuntive di geni noti.

Ufficiale di riferimento:

1. Enard et al. Una versione di umanizzato Foxp2 Effetto Cortico-gangli basali circuiti nei topi. Cell, 2009; 137 (5): 961 DOI: 10.1016/j.cell.2009.03.041

Annunci