>Geografia e storia forma differenze genetiche negli esseri umani

>Una nuova ricerca indica che la selezione naturale forma il genoma umano, molto più lentamente rispetto al passato pensiero. Altri fattori – i movimenti delle persone all’interno e tra i continenti, le espansioni e le contrazioni delle popolazioni, e la genetica, l’imprevedibilità del caso – hanno fortemente influenzato la distribuzione delle variazioni genetiche nelle popolazioni di tutto il mondo. Lo studio, condotto da un team del Howard Hughes Medical Institute, l’Università di Chicago, la University of California e la Stanford University, è stato pubblicato il 5 giugno a libero accesso PLoS Genetics rivista.

Negli ultimi anni, genetisti hanno individuato una manciata di geni che hanno aiutato le popolazioni umane adattarsi a nuovi ambienti nel giro di poche migliaia di anni – un tempo sorprendentemente breve in termini evolutivi. Tuttavia, il team ha rilevato che per la maggior parte dei geni, che possono assumere almeno 50,000-100,000 anni di selezione naturale per la diffusione favorevoli tratti attraverso una popolazione umana. Secondo le loro analisi, le varianti del gene tendono ad essere distribuito in tutto il mondo in schemi che riflettono antichi movimenti di popolazione e di altri aspetti della storia della popolazione. ‘Non pensiamo che la scelta è stata abbastanza forte da mettere a punto completamente l’adattamento delle singole popolazioni umane ai loro ambienti locali’, spiega co-autore Jonathan Pritchard. ‘In aggiunta alla selezione, demografici storia – come le popolazioni hanno spostato – ha esercitato un forte effetto sulla distribuzione delle varianti.’

Per determinare se la frequenza di una particolare variante portato da selezione naturale, Pritchard e dei suoi colleghi ha confrontato la distribuzione delle varianti in parti del genoma che influenzano la struttura e la regolamentazione delle proteine per la distribuzione delle varianti in parti del genoma che non incidono proteine. Poiché questi neutri parti del genoma hanno meno probabilità di essere colpiti dalla selezione naturale, che sono motivati a studiare varianti in queste regioni dovrebbero riflettere la storia demografica delle popolazioni.

I ricercatori hanno scoperto che molti precedentemente individuato segnali di selezione genetica può essere stato creato da fattori storici e demografici, piuttosto che dalla selezione. Quando la squadra rispetto strettamente connessi popolazioni hanno trovato alcune grandi differenze genetiche. Se le singole popolazioni ‘ambienti sono stati esercitando una forte pressione selettiva, tali differenze dovrebbero avere stata evidente.

La selezione può essere ancora presenti in molte regioni del genoma, dice Pritchard. Ma in tal caso, si sta esercitando un moderato effetto su molti geni che insieme influenzare una caratteristica biologica. ‘Noi non sappiamo ancora abbastanza sulla genetica umana della maggior parte delle caratteristiche per essere in grado di rilevare tutte le variazioni,’ dice Pritchard. ‘Per quanto funzionali studi andare avanti, la gente inizierà a capire i fenotipi che sono associati con segnali selettiva’, dice portare autore Graham Coop. ‘Questo sarà molto importante, perché poi siamo in grado di capire ciò che le pressioni di selezione alla base di questi episodi di selezione naturale.’

Ma anche con ulteriori attività di ricerca, molto resta sconosciuto sui processi che hanno portato a tratti umani. In particolare, esorto Pritchard e Coop grande cautela nel tentativo di collegare la selezione con caratteristiche complesse come l’intelligenza. ‘Siamo nella fase iniziale di cercare di capire quello che i segnali di selezione ci dicono,’ Coop dice, ‘perché è un salto in lungo di attribuire caratteristiche culturali e alle caratteristiche del gruppo di selezione.’

Fonte: Public Library of Science

Annunci